Il fantasma

Hai lasciato la mia spiaggia, sei salpato senza attraversarla. Uno stridore di gabbiani ha lacerato l’aria, questo giorno senza collo, ghigliottinato solo dalla nostra partenza. Un rumore di conchiglie smembrate, pescatori senza reti appollaiati come fenici stanche sull’arenile raffermo. Nessuna gloria, nessun ardore. Quel che amai di te era un patimento d’anima che chiedeva d’esserContinua a leggere “Il fantasma”

Amor VIII

Amor VIII Atrocemente il pensiero di te mi morde il cuore. Con inimitabile lentezza stacca brandelli di spirito dalle ali del corpo. Sono donna santificata alla trasparenza. E mi consumi con la tua assenza, un’assenza che flagella la tenerezza in un vuoto celeste di cellule disintegrate. Atrocemente baci il mio labbro come una filigrana diContinua a leggere “Amor VIII”

Dall’abisso dei pensieri torni a mareggiarmi

Dall’abisso dei pensieri torni a mareggiarmi, prima quiete poi lieve turbolenza tu cominci dove io finisco. E torni a lambirmi con i tuoi flutti sicuri di verità e mistero, sei il Dio lucente del mio ossigeno, la cantilena del mio mare aperto, sei quel mobile andare che mi fa oscillare il cuore. Navigo e piùContinua a leggere “Dall’abisso dei pensieri torni a mareggiarmi”