Scelgo una parola viva

Scelgo una parola viva. Che sappia svegliarmi, abbracciarmi, lucidarmi il sangue, che sappia innalzarmi, partorirmi gli entusiasmi, rinfrancarmi dai miei nervi stanchi. Che sappia levigarmi gli ideali, leccarmi, urtare gli occhi contro comete, baciarmi, sfrondare i limiti, che sappia sfregarmi nel mio petto d’abitudini. Una parola ancora che sappia rotolarmi, contorcermi, culminarmi di fiamme, musicarmi d’essenza.Continua a leggere “Scelgo una parola viva”

Le parole sono come bucce aperte

Le parole sono come bucce aperte, dentro c’è la polpa e loro ricoprono la carne. Siamo assetati di parole, forse perchè normalmente in quelle che ci scambiamo manca ciò che invece è il riposo dopo l’impennata dell’azione. Le parole addolciscono ciò che a volte sembra cruento. E’ per questo che ne abbiamo bisogno, per dolcificareContinua a leggere “Le parole sono come bucce aperte”